Bangkok, capitale della Thailandia: storia, clima e luoghi di interesse

Shares

Se hai in programma un viaggio verso una meta esotica ma non riesci a decidere tra le varie possibilità, ti consiglio di visitare “Krung Thep Mahanakhon Amon Rattanakosin Mahinthara Yuthaya Mahadilok Phop Noppharat Ratchathani Burirom Udomratchaniwet Mahastan Amon Phiman Awatan Sathit Sakkathattiya Witsanukam Prasit”. Probabilmente così non ti dirà nulla e credi che sia un posto sperduto e dimenticato; in realtà è il nome completo della città che conosci come Bangkok, la capitale della Thailandia.

Conosciuta dai locali con il nome di Krungthep, o città degli angeli, Bangkok è una capitale dai mille volti con tantissimi spunti da offrire se decidi di visitarla; ecco alcuni suggerimenti su questa metropoli!

capitale della Thailandia Bangkok

La storia di Bangkok

La “Città degli Angeli”, come è chiamata dal significato della prima parte del suo nome cerimoniale, in origine era un piccolo villaggio chiamato Bang Makok che commerciava dal proprio porto sul fiume Chao Phraya con la vecchia capitale del Siam (antico nome della Thailandia) Ayutthaya, fino a quando quest’ultima fu rasa al suolo nel 1767 dai birmani.

Dopo poco, gli invasori furono cacciati e la capitale spostata a Thonburi, situata sulla sponda orientale del fiume rispetto a Bang Makok, che divenne capitale nel 1782 ed il cui nome fu contratto in Bangkok. La città si espanse e nel XX secolo inglobò anche Thonburi; questo fu per la città il periodo di massima espansione, caratterizzato da una fortissima crescita demografica.

La storia di Bangkok è costellata da tentativi di colpi di stato e rivoluzioni, ed ancora oggi il clima politico thailandese non è particolarmente disteso; tuttavia, non devi preoccuparti perché questo aspetto non influenza il turismo, la maggiore risorsa della capitale della Thailandia.

Informazioni generali sulla capitale della Thailandia

Non hai ancora acquistato il tuo biglietto? So che lo farai, intanto voglio darti qualche informazione sulla città, anche in modo da preparare al meglio la tua valigia. Il clima a Bangkok è tropicale, le temperature oscillano tra una minima di 21°C ed una massima di 35°C. Il periodo più caldo va da Febbraio a Maggio, mentre i mesi tra Maggio ed Ottobre sono quelli con più precipitazioni, generalmente abbondanti e passeggere. Nel restante periodo, di giorno le temperature sono alte, ma la sera troverai un po’ di refrigerio. Leggi l’articolo dedicato per maggiori informazioni su quando andare in Thailandia.

Bangkok si estende per 1569 km quadrati e l’ultimo censimento, che risale al 2010, ha contato quasi 8,3 milioni di abitanti. La città è attraversata dal fiume navigabile Chao Phraya ed ha uno sbocco sul mare; è presente una rete di canali, che le valgono l’appellativo di Venezia dell’Est. La lingua parlata è il thailandese, ma non avrai problemi a farti capire se conosci anche solo un minimo di inglese.

La moneta in corso è il Baht; il cambio con l’Euro è favorevole ed i prezzi nella capitale della Thailandia e nel resto del paese sono generalmente bassi rispetto ai nostri; tuttavia, a Bangkok potresti trovarti di fronte a falsi d’autore soprattutto per quanto riguarda l’abbigliamento, tienilo presente se trovi il giubbotto che hai sempre sognato ad un prezzo stracciato!

E segui questo consiglio: tratta il prezzo! Si, perché sia in una bancarella per strada, che nel negozio di un centro commerciale, potresti aggiudicarti ciò che cerchi ad un prezzo molto inferiore a quello esposto; tutti i commercianti hanno una calcolatrice a portata di mano per giocare al baratto, fatti trovare pronto.

Consigli per muoversi a Bangkok

Arrivato all’aeroporto di Bangkok verrai travolto dal calore e da un intenso profumo di spezie; già dai primi istanti ti sentirai immerso nella realtà thailandese, e ti ci troverai a tuo agio. Noterai la gentilezza e l’educazione degli abitanti e ne verrai rapito. Ovviamente non tutto è rose e fiori, ed una volta raggiunto con lo SkyTrain il centro cittadino vedrai che non tutti gli angoli sono puliti, ed in certi vicoli l’odore delle spezie non è quello predominante.

Ma questa è Bangkok, una capitale che si ama o si odia, e che sono sicuro riuscirai ad apprezzare durante la tua visita in città non appena scoprirai tutte le attrazioni che ha da offrire.

Potrai visitare la capitale della Thailandia nel modo che più ti è congeniale, perché la città è molto sicura e potrai girare tranquillamente a piedi, con i mezzi pubblici, o spostandoti con uno degli innumerevoli taxi o dei caratteristici “tuk tuk”.

Anche in questo caso ci sono dei trucchi che devi conoscere, perché se è vero che il costo della vita è inferiore a quello a cui siamo abituati e tutti i prezzi ti sembreranno vantaggiosi, non devi dimenticare che quelli di partenza sono sempre gonfiati, e potresti risparmiare. Come? Chiedi ai tassisti di utilizzare il tassametro, perché loro ti proporranno un forfait che sarà più alto di quanto pagheresti con la regolare tariffa.

Fai attenzione inoltre ai tuk tuk, alcuni usano una tattica differente: ti accompagneranno a destinazione per un prezzo stracciato, ma prima ti faranno fare tappa nel negozietto di un loro “complice” dove acquistare un qualsiasi oggetto prendendoti per sfinimento. Non tutti sono così però, e un giro a bordo di un tuk tuk è un’esperienza molto simpatica e divertente, da provare almeno una volta durante il tuo viaggio a Bangkok.

Cosa vedere a Bangkok, capitale della Thailandia

È molto difficile dare consigli su cosa vedere a Bangkok, soprattutto perché per visitare la capitale thailandese ci vorrebbe molto più del tempo di una vacanza. È una città da vivere, dove ogni persona può trovare qualcosa di proprio gusto, viste le numerose sfaccettature che la caratterizzano.

Passeggiando per strada noterai dei piccoli altari con bevande abbandonate e cibo, ma come avrai capito gli abitanti sono tutt’altro che incivili: quelle bevande sono le loro offerte al Buddha ed è vietato rubare gli oggetti presenti ai piedi degli altari.

Tradizione e modernità si fondono nella capitale della Thailandia, e ti imbatterai di frequente in uno dei tanti templi buddhisti, immersi in un verde giardino, a fianco ad un alto grattacielo.

Una delle mete più gettonate è il Wat Pho, dove potrai ammirare e fotografare l’enorme statua del Buddha Sdraiato, e provare un massaggio thai nella scuola del tempio, una delle più antiche della capitale della Thailandia: noterai la differenza con i tanti centri disseminati per la città.

Il Wat Phra Kaew, posizionato all’interno del Grand Palace (l’antica residenza della famiglia reale thailandese), è il tempio dove ammirare il famoso Buddha di Smeraldo.

Un quartiere molto caratteristico è Chinatown, dove nel tempio chiamato Wat Traimit potrai vedere il Buddha d’Oro, una grande statua in oro massiccio, e scoprire la sua bizzarra storia. Se ti piacciono le viste mozzafiato, ammira la città con una gita in battello sul fiume e ammira il Wat Arun, il Tempio dell’Alba, o sali sul Wat Saket, situato sulla cosiddetta Montagna Dorata, alle ore del tramonto per una vista mozzafiato sulla skyline della città.

Se vuoi invece vivere la parte più moderna ed ammirare dall’alto le trafficate strade di Bangkok, magari sorseggiando un cocktail, non mancano gli Sky Bar panoramici, con possibilità di cene e aperitivi.

Vuoi dedicare una giornata allo shopping? Ti aspettano immensi centri commerciali con negozi di abbigliamento ed elettronica, oltre che tanti mercati all’aperto. Nella zona di Siam trovi la maggior concentrazione di shopping center in cui acquistare qualsiasi tipo di oggetto.

Anche se sei più interessato alla vita notturna la capitale della Thailandia è quello che fa per te, la città è in perenne movimento ed il divertimento è garantito per tutti; scegli tra i numerosi locali e pub, molti dei quali sono situati a Khao San Road, la strada dei backpackers. Oppure visita Patpong, sede di mercati notturni e locali a luci rosse.

Visitare Bangkok è un’esperienza da provare almeno una volta nella vita. Qualunque sia il tuo viaggio ideale, la capitale della Thailandia riuscirà a emozionarti, ed una volta a casa ne avrai già nostalgia.

Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *