Bangkok, capitale della Thailandia: cosa fare e cosa vedere

10

In questo articolo troverai tutte le informazioni necessarie per organizzare il tuo personalissimo viaggio a Bangkok, la capitale della Thailandia. Ti parlerò delle attrazioni più famose, degli enormi centri commerciali della città e degli Sky Bar o Rooftop Bar che ti consentiranno di godere di una vista mozzafiato sulla metropoli.

Se hai in programma un viaggio verso una meta esotica ma non riesci a decidere tra le varie possibilità, ti consiglio di visitare “Krung Thep Mahanakhon Amon Rattanakosin Mahinthara Yuthaya Mahadilok Phop Noppharat Ratchathani Burirom Udomratchaniwet Mahastan Amon Phiman Awatan Sathit Sakkathattiya Witsanukam Prasit”.

Probabilmente così non ti dirà nulla e credi che sia un posto sperduto e dimenticato chissà dove; in realtà è il nome completo di Bangkok, moderna capitale thailandese divisa tra futuro e tradizione.

Conosciuta dai locali con il nome di Krung Thep, Bangkok è una capitale dai mille volti con tantissimi spunti da offrire se decidi di visitarla; in questa guida voglio darti alcuni suggerimenti su questa affascinante metropoli.

La storia di Bangkok, capitale della Thailandia

La Città degli Angeli, come è chiamata dal significato della prima parte del suo nome cerimoniale, in origine era un piccolo villaggio chiamato Bang Makok che commerciava dal proprio porto sul fiume Chao Phraya con Ayutthaya, la vecchia capitale del Siam (antico nome della Thailandia), fino a quando quest’ultima fu rasa al suolo nel 1767 dai birmani.

Dopo poco, gli invasori furono cacciati e la capitale spostata a Thonburi, situata sulla sponda orientale del fiume rispetto a Bang Makok, che divenne capitale nel 1782 ed il cui nome fu contratto in Bangkok. La città si espanse e nel XX secolo inglobò anche Thonburi; questo fu per la città il periodo di massima espansione, caratterizzato da una fortissima crescita demografica.

La storia di Bangkok è costellata da tentativi di colpi di stato e rivoluzioni, ed ancora oggi il clima politico thailandese non è particolarmente disteso; tuttavia, non devi preoccuparti perché questo aspetto non influenza il turismo, la maggiore risorsa della capitale della Thailandia.

Informazioni generali sulla capitale thailandese

Non hai ancora acquistato il tuo biglietto aereo? So che lo farai, intanto voglio darti qualche informazione sulla città e sul meteo, anche in modo da preparare al meglio la tua valigia.

Il clima a Bangkok è tropicale, le temperature oscillano tra una minima di 21°C ed una massima di 35°C. Il periodo più caldo va da febbraio a maggio, mentre i mesi tra maggio ed ottobre sono quelli con più precipitazioni, generalmente abbondanti e passeggere. Nel restante periodo, di giorno le temperature sono alte, ma la sera troverai un po’ di refrigerio.

Leggi l’articolo dedicato per maggiori informazioni su quando andare in Thailandia oppure consulta le previsioni meteo a Bangkok.

Bangkok si estende per 1569 km quadrati e l’ultimo censimento, che risale al 2010, ha contato quasi 8,3 milioni di abitanti. La città è attraversata dal fiume navigabile Chao Phraya ed ha uno sbocco sul mare; è presente una rete di canali, che le valgono l’appellativo di Venezia dell’Est. La lingua parlata è il thailandese, ma non avrai problemi a farti capire se conosci anche solo un minimo di inglese.

La moneta in corso è il Baht e il cambio con l’Euro è favorevole, infatti i prezzi nella capitale della Thailandia e nel resto del paese sono generalmente bassi rispetto ai nostri; tuttavia, a Bangkok potresti trovarti di fronte a falsi d’autore soprattutto per quanto riguarda l’elettronica o l’abbigliamento, tienilo presente se trovi il giubbotto che hai sempre sognato ad un prezzo stracciato!

E segui questo consiglio generale: tratta il prezzo! Si, perché sia in una bancarella per strada che nel negozio di un centro commerciale, potresti aggiudicarti ciò che cerchi ad un prezzo molto inferiore a quello esposto; tutti i commercianti hanno una calcolatrice a portata di mano per giocare al baratto, fatti trovare pronto.

Come muoversi e come sopravvivere a Bangkok, Thailandia

Ci sono tre cose che ti colpiranno appena arrivato all’aeroporto di Bangkok, quando metterai il naso fuori dallo scalo della capitale Thai: la prima è il caldo infernale, caratterizzato da un tasso di umidità altissimo che ti si appiccicherà addosso in men che non si dica.

La seconda è quel persistente odore di cibo che invade le strade, i vicoli e tutti gli angoli della città, proveniente dalle migliaia di bancarelle sparse nei mercati e in ogni dove, anche sui marciapiedi.

La terza è l’incredibile quantità di veicoli che circolano per le strade, dai tuk tuk sgangherati ai taxi, passando per carretti e motorini con a bordo cinque persone e un cane.

Una volta raggiunto con lo SkyTrain il centro cittadino, puoi visitare la capitale della Thailandia nel modo che più ti è congeniale, perché la città è molto sicura da girare tranquillamente a piedi, con i mezzi pubblici, o spostandoti con uno degli innumerevoli taxi o dei caratteristici “tuk tuk”.

Anche in questo caso ci sono dei trucchi che devi conoscere, perché se è vero che il costo della vita è inferiore a quello a cui siamo abituati e tutti i prezzi ti sembreranno vantaggiosi, non devi dimenticare che quelli di partenza sono sempre gonfiati, e potresti risparmiare.

Come? Chiedi ai tassisti di utilizzare il tassametro, perché loro ti proporranno una cifra che sarà più alta di quanto pagheresti con la regolare tariffa.

Fai attenzione inoltre ai tuk tuk, alcuni usano una tattica differente: ti accompagneranno a destinazione per un prezzo stracciato, ma prima ti faranno fare tappa nel negozietto di un loro “complice” dove acquistare un qualsiasi oggetto prendendoti per sfinimento.

Non tutti sono così però, e un giro a bordo di un tuk tuk è un’esperienza molto simpatica e divertente, da provare almeno una volta nella vita durante il tuo viaggio nell’incredibile capitale thailandese.

Questa è Bangkok, una città che si ama o si odia, e che sono sicuro riuscirai ad apprezzare durante la tua visita in città non appena scoprirai tutte le attrazioni che ha da offrire.

Bangkok, tra grattacieli moderni e antiche tradizioni

Superato lo shock iniziale? Allora posso darti il benvenuto a Bangkok 🙂

La capitale thailandese è senz’altro una delle più popolose e dinamiche di tutto il Sud Est Asiatico. Conta infatti 8,3 milioni di abitanti, più altri 14 milioni che vivono nelle immediate vicinanze.

A partire dal ventesimo secolo, complice lo sviluppo del turismo internazionale, la città ha subito una rapida trasformazione che l’ha portata a diventare la metropoli moderna, efficiente e affascinante che vediamo oggi.

Nonostante lo sviluppo industriale e l’ammodernamento generale di architettura e stile di vita, Bangkok conserva intatti alcuni luoghi e tradizioni del suo passato. È sufficiente perdersi nei quartieri della città — anche in quelli più moderni come Silom — per poi girare l’angolo e ritrovarsi in vicoletti stretti, dove transita a malapena un’auto, su cui si affacciano antiche costruzioni in legno ornate da una fitta vegetazione.

Passeggiando per strada puoi notare dei piccoli altari con bevande abbandonate e cibo, ma come puoi intuire gli abitanti sono tutt’altro che incivili: quelle bevande sono le loro offerte al Buddha ed è vietato rubare gli oggetti presenti ai piedi degli altari.

Tradizione e modernità si fondono nella capitale della Thailandia, e ti imbatterai di frequente in uno dei tanti templi buddhisti di Bangkok, immersi in un verde giardino, a fianco ad un alto grattacielo.

Oppure puoi salire a bordo di una delle famose longtail boat, navigare lungo il fiume Chao Phraya e finire a Thonburi, nucleo originale della città, caratterizzato da palafitte di legno costruite a pelo d’acqua.

Ed è proprio questo che amo di Bangkok in Thailandia, quel contrasto fra antico e moderno che rende questa città davvero magica, tutta da scoprire.

Sei curioso di sapere cosa c’è da vedere e da fare nella capitale della Thailandia? Vediamolo insieme nei prossimi paragrafi!

Cosa fare e cosa vedere a Bangkok

Prima di cominciare voglio darti qualche informazione pratica: il fuso orario in Thailandia è di 5 ore avanti rispetto a quello italiano quando da noi è in vigore l’ora legale, oppure 6 ore di differenza con l’ora solare.

La moneta ufficiale del Paese è il Baht thailandese (1 THB = 0,027€ al momento della scrittura di questo articolo) e gli ATM hanno una commissione fissa compresa tra i 180 e i 200 THB per ogni prelievo di contanti effettuato.

Cerca quindi di prelevare quanti più soldi possibile in una volta sola, oppure – ancora meglio – di utilizzare una carta come Revolut, N26 o TransferWise per risparmiare sui tassi di cambio e sulle commissioni.

Non sempre ti sarà possibile pagare con la carta, specialmente quando acquisterai cibo alle bancarelle di street food sparse per tutta la città; ecco perché è sempre bene avere con sé qualche soldo in contanti, giusto per far fronte a questo tipo di situazioni.

Fatte queste doverose premesse, voglio elencarti quali sono le principali attrazioni da visitare assolutamente durante il tuo viaggio a Bangkok. Ne ho selezionate 14, tra templi, mercati e luoghi simbolo della capitale thailandese che non puoi assolutamente perderti.

Wat Pho, il tempio del Buddha sdraiato

Il Wat Pho è uno dei luoghi simbolo della città, famoso in tutto il mondo. Questo tempio, situato nelle immediate vicinanze del Palazzo Reale, ospita l’enorme statua del Buddha sdraiato, un’opera alta ben 15 metri e lunga 46, completamente ricoperta d’oro.

I piedi del Buddha, invece, sono ricoperti da madreperla e ornati da 108 raffigurazioni diverse di momenti salienti della vita del grande maestro.

Forse non lo sai, ma in Thailandia esistono regole ferree riguardo l’accesso ai templi e a tutti quei luoghi considerati sacri dalla popolazione. È infatti severamente proibito entrare con spalle e gambe scoperte, una regola valida sia per gli uomini che per le donne.

Assicurati perciò di avere sempre con te una sciarpa o uno scialle con cui coprirti, e magari un pareo da avvolgere intorno alla vita per coprire le gambe. In alternativa, potrai noleggiarne uno direttamente al tempio.

Orario: 08:00 – 18:30, tutti i giorni. Ingresso: 100 THB (2,70€).

Wat Arun e il fiume Chao Phraya

Terminata la visita al Wat Pho, potrai salire a bordo di una tipica longtail boat per attraversare il fiume Chao Phraya e giungere alla riva opposta, dove troverai il tempio di Wat Arun, conosciuto anche come Tempio dell’Alba.

La forma di questo imponente complesso alto ben 260 metri ricorda vagamente quella di una stupa, una sorta di monumento buddista di origine indiana costruito allo scopo di custodire reliquie di vario genere.

Dalle terrazze del Wat Arun, raggiungibili percorrendo scale ripidissime, si può ammirare una vista incredibile su tutta la città. Il momento migliore per visitarlo? Al tramonto, a dispetto del nome 🙂

Orario: 08:00 – 18:00, tutti i giorni. Ingresso: 100 THB (2,70€) + 3 THB (0,80€) per il traghetto.

Il Grande Palazzo Reale e Wat Phra Kaew

Non sono certo di riuscire a descrivere il Palazzo Reale di Bangkok come merita. Il complesso è talmente bello, curato e grande che perderti dentro è l’unico modo per ammirarlo in tutta la sua magnificenza.

Si tratta dell’antica dimora della famiglia reale thailandese, un complesso architettonico costituito da palazzi, templi e giardini lussureggianti curati con maniacale precisione dal personale di corte.

Passeggiando tra i vicoli del Grand Palace potrai ammirare splendide pagode dorate, stupe buddiste e una chicca unica nel suo genere, ovvero il Wat Phra Kaew; questo piccolo tempio, situato all’interno del complesso, ospita una preziosa statua in smeraldo raffigurante il Buddha in meditazione.

Per ammirarla da vicino occorre togliersi le scarpe, coprirsi gambe e spalle e mantenere un rigoroso e assoluto silenzio all’interno del tempio. Puoi fermarti a pregare insieme alla popolazione, oppure fare una personale offerta al Buddha, o semplicemente ammirare il tutto in silenzio; qualunque sarà la tua decisione, ti assicuro che vivrai un’esperienza magica.

Orario: 08:30 – 15:30, tutti i giorni. Ingresso: 500 THB (13,50€).

Tempio del Buddha d’Oro (Wat Traimit)

Un’altra tappa imperdibile del tuo viaggio a Bangkok, Thailandia, dovrebbe essere quella del Wat Traimit, ovvero il Tempio del Buddha d’Oro. Situato nei pressi del complesso dell’Università Chulalongkorn, l’edificio ospita un’enorme e pesantissima statua del Buddha, anch’essa ricoperta d’oro, proprio come quella presente nel Wat Pho, ma in versione ridotta.

Alta 3 metri e pesante 5,5 tonnellate, questa statua raffigura il Buddha nel momento dell’Illuminazione ed è senza dubbio la più venerata in tutto il Paese.

Nonostante le sue origini antichissime, risalenti addirittura al XIII secolo, venne scoperta solo una sessantina d’anni fa per puro caso durante i lavori di ristrutturazione del tempio. Lo strato di stucco e gesso che la ricopriva si ruppe a causa di una caduta, rivelando così il tesoro sottostante.

Fermata: Hua Lamphong (MRT)

Orario: 08:30 – 17:00, tutti i giorni. Ingresso: 40 THB per la statua del Buddha (1,10€) + 100 THB (2,70€) per il museo.

Golden Mount e Wat Saket

A poca distanza da Khaosan Road, la via più famosa di Bangkok, c’è una collina conosciuta come Golden Mountain, in cima alla quale si trova il Wat Saket, uno splendido tempio buddista che va sicuramente inserito tra le cose da vedere a Bangkok.

Raggiungerlo non è così semplice, dato che dovrai salire ben 318 scalini per arrivare fino in cima. La sforzo, però, vale assolutamente la pena, dato che da lassù si può godere di uno splendido panorama su Bangkok, specialmente al tramonto.

Orario: 07:30 – 19:00, tutti i giorni. Ingresso: 50 THB (1,35€).

Wat Benchamabophit, il Tempio di Marmo

Questo piccolo gioiello si trova nel distretto di Dusit, nelle vicinanze del Palazzo che il re Chulalongkorn fece costruire verso la fine dell’Ottocento. La particolarità dell’edificio è il materiale con cui è stato realizzato, ovvero puro marmo bianco di Carrara.

L’opera venne progettata dagli architetti italiani Mario Tamagno e Annibale Rigotti nel 1899, e rappresenta la perfetta fusione tra lo stile neoclassico del Bel Paese e la tradizionale architettura buddista thailandese.

Il tempio è adornato da un lungo porticato che ospita 52 statue del Buddha, tutte diverse l’una dall’altra. La bellezza di questo tempio è accecante: il bianco marmo di Carrara esalta le finiture dorate dell’edificio, nonché gli splendidi e verdissimi giardini che decorano il piazzale d’entrata. Davvero imperdibile!

Orario: 08:30 – 17:30, tutti i giorni. Ingresso: 20 THB (0,54€).

Khaosan Road, il centro della vita notturna

Khaosan Road è una popolare strada del centro di Bangkok, lunga appena 397 metri, che rappresenta un universo a parte. È qui che si ritrovano giovani e turisti provenienti da ogni parte del mondo per fare festa, girare per locali e assaggiare le prelibatezze tipiche dello street food thailandese.

Qui troverai venditori ambulanti di insetti infilzati sugli spiedini più improbabili che tu abbia mai visto (scorpioni, grilli, vermi ecc), locali notturni per tutti i gusti, musica a palla e tanta, tantissima gente che ogni sera si riversa in questo piccolo angolo di mondo per divertirsi.

Nel tempo, Khaosan Road è diventata uno dei luoghi più turistici della città: se ami la tranquillità, ti sconsiglio di venire da queste parti e, soprattutto, di prenotare un hotel nelle vicinanze, anche se il prezzo ti sembrerà appetibile.

Dovrai infatti fare i conti con un caos costante, un via vai continuo di gente a tutte le ore del giorno e della notte e con le grida concitate di chi ha bevuto un bicchiere di troppo. Poi non dire che non te l’avevo detto!

Puoi fare due passi anche nell’adiacente Soi Rambuttri, una lunga strada dove trovare ottimi ristoranti per provare la cucina thailandese a prezzi economici e bar dall’atmosfera più rilassata rispetto alla zona dei backpackers.

Casa di Jim Thompson

Il nome non ti dice nulla? Bè, sappi che Jim Thompson era un imprenditore di origine americana giunto in Thailandia negli anni Sessanta per rilanciare il commercio della seta. La sua visione e le sue capacità lo portarono ad avere un enorme successo, tanto da spingerlo a costruire questa enorme casa composta da sei edifici diversi, tutti realizzati in teak.

L’abitazione è una delle cose da vedere a Bangkok; incastonata dentro un magnifico e lussureggiante giardino tropicale, è caratterizzata da elementi appartenenti sia alla tradizione thailandese che occidentale.

Lo strano mix di influenze orientali e statunitensi conquistò non solo il cuore dell’imprenditore, ma anche quello dei milioni di turisti che dal 1967 in poi hanno messo piede in questo piccolo angolo di paradiso thailandese.

Orario: 11:00 – 19:00, tutti i giorni. Ingresso: 200 THB (5,40€).

Chatuchak Weekend Market

Se ti trovi a Bangkok durante il fine settimana, ogni sabato e domenica puoi visitare il Chatuchak Market, un mercato enorme dove puoi trovare davvero di tutto: cibo, vestiti, gadget tecnologici, fiori e addirittura animali.

L’unica regola di questo mercato è quella di saper contrattare i prezzi, dato che è usanza molto comune tra i thailandesi; se sei bravo nella contrattazione potrai trovare souvenir per te e per i tuoi amici a prezzi molto vantaggiosi.

In ogni caso si può descrivere questo mercato con due semplici parole: caos totale! Non per niente si tratta di uno dei mercati più grandi al mondo, che ogni weekend ospita qualcosa come 15.000 bancarelle in uno spazio al coperto nelle vicinanze dell’omonimo parco — che, tra parentesi, merita una visita.

Questo è senz’altro il posto giusto per rifarsi il guardaroba o fare incetta di regali da portare ad amici e parenti al rientro dal tuo viaggio a Bangkok.

Per visitare il mercato puoi prendere lo SkyTrain e scendere alla fermata Mo Chit (BTS) oppure all’omonima fermata Chatuchak della metro (MRT).

Orario: 18:00 – 00:00 ogni venerdì, 09:00 – 18:00 sabato e domenica.

L’immancabile Chinatown

Ogni metropoli asiatica che si rispetti vanta la sua Chinatown, e Bangkok non fa di certo eccezione. In questo piccolo angolo di Cina nel cuore della capitale thailandese troverai una marea di mercati di ogni genere, da quelli alimentari a quelli di paccottiglie e cianfrusaglie varie.

Si trova a poca distanza dal Palazzo Reale, e il momento ideale per visitarla è durante il giorno, quando tutto il quartiere è in pieno fermento. Da vedere assolutamente!

Mercato galleggiante di Damnoen Saduak

Quando si pensa a Bangkok, Thailandia, una delle prime immagini che salta alla mente è proprio quella dei famosi mercati galleggianti della capitale. In realtà, il celebre mercato di Damnoen Saduak si trova a 100 km dal centro ed è raggiungibile in autobus nel giro di un paio d’ore al massimo o con un tour organizzato.

Ormai è diventato una delle attrazioni più turistiche di Bangkok, per questo ha perso gran parte della sua autenticità. Se non hai mai visto niente del genere, però, ti consiglio comunque di andare a vederlo, perché lo scenario è senza dubbio suggestivo.

Decine di imbarcazioni piene di frutta e verdura, cibo, prodotti di artigianato e merce varia costellano le rive dei canali, tra cui si destreggiano i turisti alla ricerca dell’occasione di turno. Mi raccomando, anche qui contratta sempre il prezzo!

Orario: 07:00 – 17:00, tutti i giorni.

Maeklong Railway Market

Nelle vicinanze puoi vedere inoltre il Maeklong Railway Market, un mercato ferroviario che sfiora i binari del treno ed è diventato una delle principali attrazioni d Bangkok, come puoi vedere qui sotto, nel video che ho girato personalmente, dalla quantità di persone che ad ogni ora aspettano il treno per scattare qualche foto.

Lo SkyWalk del King Power MahaNakhon

Quest’incredibile grattacielo in stile postmoderno, alto ben 314 metri, era conosciuto come l’edificio più elevato di tutto il Paese fino al 2018, anno in cui venne soppiantato dal Magnolias Waterfront Residencies per uno scarto di appena 3 metri.

Il MahaNakhon si trova nelle vicinanze del modernissimo quartiere di Silom, a pochi passi dallo splendido Lumphini Park. Perché te ne parlo? Il motivo è presto detto: dalla cima del grattacielo si può ammirare un incredibile panorama a 360 gradi su tutta Bangkok!

Non solo: è anche possibile farsi venire un attacco di panico camminando sulla SkyWalk dell’edificio, ovvero su un pavimento di vetro situato al 78° piano da cui si può vedere la città sottostante. Decisamente sconsigliato a chi soffre di vertigini!

Al momento della scrittura di questo articolo, l’accesso alla SkyWalk costa 250 THB (6,73€) a testa. Se non sai cosa fare o cosa vedere a Bangkok, aggiungilo al tuo itinerario 🙂

Orario: 10:00 – 00:00, tutti i giorni.

Lumphini Park

Con i suoi 57 ettari ricoperti di alberi e laghi artificiali, il Lumphini Park è uno dei polmoni verdi più rigogliosi di tutta Bangkok.

Qui si può fare jogging, passeggiare o fermarsi a leggere un libro, ma anche noleggiare una piccola barca e remare indisturbati per qualche ora, godendosi la pace e la tranquillità che si respira nel parco.

Orario: 04:30 – 21:00, tutti i giorni.

Visitare Bangkok: gli Sky Bar più famosi

Hai presente il film “Una notte da leoni 2”? Sapevi che alcune scene sono state girate proprio nello Sky Bar dell’Hotel Lebua, situato nel centro di Bangkok? E sapevi che in città ci sono più di 15 Sky Bar diversi, adatti a tutte le tasche? Vediamone un paio insieme, quelli che secondo me non devi perdere 🙂

Vertigo & Moon Bar Rooftop

Il primo di cui voglio parlarti è situato al 61esimo piano dell’Hotel Banyan Tree, nelle vicinanze del Lumphini Park. Inutile dire che il momento migliore per visitarlo è al tramonto, sorseggiando uno dei deliziosi cocktail che lo staff del Vertigo & Moon Bar ti preparerà per l’occasione.

Questo rooftop bar è stato inserito nella classifica dei 10 migliori Sky Bar del mondo, perciò merita davvero una visita. I drink partono da 250 THB (6,70€), importo che è decisamente più caro della media nazionale, ma ti assicuro che ne vale la pena.

Orario: 17:00 – 01:00, tutti i giorni.

Sirocco Rooftop

Inaugurato nel 2003, ancora oggi il Sirocco Rooftop vanta quella che forse è la più bella vista sulla città di Bangkok. Dall’alto del 63esimo piano della State Tower dove si trova anche l’hotel Lebua, l’ottavo edificio più alto della capitale della Thailandia, questo bar e ristorante d’eccezione ti consentirà di vivere un’esperienza incredibile in alta quota.

L’entrata è libera, a patto di rispettare il dress code del posto: pantaloni lunghi e camicia per l’uomo, vestito e scarpe eleganti per la donna. Le consumazioni partono da 550 THB (15€), mentre una cena al ristorante della State Tower può costare fino a 200€ a testa.

Orario: 16:00 – 01:00, tutti i giorni.

Shopping e centri commerciali di Bangkok

Uno dei motivi per cui la capitale thailandese è conosciuta in tutto il mondo sono proprio i suoi enormi centri commerciali; da queste parti è possibile acquistare qualsiasi cosa a prezzi stracciati, dall’ultimo modello di smartphone fino agli obiettivi fotografici super professionali.

Nei prossimi paragrafi ti segnalo alcuni dei mall che, a mio parere, vale la pena visitare per andare a caccia di buoni affari e fare shopping durante il tuo soggiorno.

Siam Paragon

È uno dei più grandi centri commerciali di tutto il Paese, con le sue decine di ristoranti, negozi, una galleria d’arte, l’acquario Sea Life Ocean World e un teatro dedicato all’Opera. C’è persino un cinema con 15 sale! I prezzi sono piuttosto simili a quelli europei, ma i turisti hanno diritto a ricevere una tessera sconto del 5% sulla merce.

Camminando per circa 10 minuti partendo dal Siam Paragon puoi inoltre raggiungere i centri commerciali Platinum Fashion Mall e il Pantip Plaza, quest’ultimo il paradiso se cerchi macchine fotografiche, smartphone, action cam etc etc. Fai solamente attenzione ai prezzi, alla qualità e all’originalità dei prodotti che stai acquistando!

Fermata della BTS: Siam

Orario: 10:00 – 22:00, tutti i giorni.

Terminal 21

Questo mall fa parte dell’Hotel Grande Centre Point e si sviluppa su 9 piani che comprendono un cinema da 8 sale, 600 negozi e centinaia di ristoranti. Il centro è stato studiato per ricreare l’ambiente e l’atmosfera che si respira nelle strade di diversi luoghi del mondo, come Londra, Parigi e Roma.

È letteralmente impossibile girarlo tutto in una sola giornata, perciò assicurati di avere abbastanza tempo a disposizione se intendi dedicarti allo shopping selvaggio!

Fermate: Asok (BTS) o Sukhumvit (MRT)

Orario: 10:00 – 22:00, tutti i giorni.

Asiatique The Riverfront

Costruito nell’area che un tempo ospitava i magazzini della East Asiatic Company, nei pressi del molo che all’inizio del XX secolo fungeva da snodo per il commercio di teak con la Danimarca, l’Asiatique The Riverfront è un enorme centro commerciale che ospita 1.500 negozi e una cinquantina di ristoranti. C’è anche una bellissima ruota panoramica a corredare il tutto!

L’atmosfera, da queste parti, è un po’ diversa rispetto a quella dei centri commerciali nominati finora: è infatti meno moderna e più “autentica” per certi versi, con forti richiami al passato. Vale sicuramente una visita!

Orario: 17:00 – 00:00, tutti i giorni.

CentralWorld

Con la sua superficie di 550.000 m2 distribuita su 8 piani, si tratta dell’undicesimo centro commerciale più grande del mondo. Ospita negozi, ristoranti, uffici, un hotel, una pista di pattinaggio sul ghiaccio, una biblioteca e diverse aree dedicate ai più piccoli.

Al contrario di altri centri commerciali come il Siam Paragon, i prezzi da queste parti sono piuttosto accessibili. Non è possibile contrattare, ma troverai comunque offerte speciali e sconti riservati ai turisti.

Fermata della BTS: Siam

Orario: 10:00 – 22:00, tutti i giorni.

MBK Center

È probabilmente il più economico fra i grandi centri commerciali di Bangkok, per intenderci, siamo quasi al livello dei prezzi del Chatuchak Market. Dovrai però avere molta pazienza per scovare le offerte migliori, e destreggiarti fra i 2.300 negozi che troverai nel centro.

Un piccolo consiglio: se vuoi risparmiare, fai un giro nei negozi ai piani più alti. Gli affitti dei locali sono più costosi ai piani bassi, che sono quelli più visitati dal pubblico, un dettaglio che ovviamente incide sui prezzi della merce.

Fermata della BTS: National Stadium

Orario: 10:00 – 22:00, tutti i giorni.

Conclusioni

Bene, siamo arrivati alla fine di questa breve guida su cosa vedere a Bangkok, la capitale della Thailandia. Sono certo che, con questi suggerimenti, riuscirai a organizzare uno spettacolare tour della città e dei suoi dintorni.

Non dimenticare di mettere nello zaino una buona protezione solare, un cappello, repellente per insetti, vestiti leggeri e una sciarpa/pareo che torna utile sia per visitare i templi che per proteggersi dall’aria condizionata sui mezzi pubblici o nei locali.

Se hai altre domande, o se magari vuoi condividere le tue avventure nella capitale thailandese, lasciami pure un commento qui sotto 🙂

10

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *